24 Agosto, 2019

Il portale podistico
VALLORTIGARA SEMPRE PIU’ SU

VALLORTIGARA SEMPRE PIU’ SU

Un debutto da record. Letteralmente. Nel fine settimana Elena Vallortigara ha festeggiato il suo esordio con la maglia della nazionale assoluta al DécaNation di Annecy, in Francia, siglando il nuovo primato italiano della categoria juniores nel salto in alto. La giovane campionessa di Assindustria Sport Padova ha valicato l’asticella a 1.91 metri, chiudendo la gara al terzo posto alle spalle della forte tedesca Ariane Friedrich, volata a 2 metri, e della russa Irina Gordeyeva (1,91, ma un errore in meno rispetto all’azzurra). Elena, che già deteneva il record ma in comproprietà con Barbara Fiammengo e Alessia Trost, è ora in testa da sola nelle graduatorie under 20 del paese.«Ero agitatissima.

Quando ho visto la start list e ho letto il nome della Friedrich mi è preso quasi un brivido ed è stato così fino all’1,91. Non mi sembrava vero di essere in pedana con un’atleta di questo livello – racconta la diciannovenne Vallortigara, che, in questa stagione, ha infilato al collo la medaglia di bronzo dei Mondiali juniores di Moncton – Sinceramente dopo la vittoria nella Coppa del Mediterraneo di Tunisi mi sono concessa un po’ di vacanze, per poi riprendere ad allenarmi con in testa la voglia di fare questo primato. Esserci riuscita qui, alla mia prima nazionale assoluta, lo considero un gran risultato che dà forza e più luce al bronzo mondiale vinto a Moncton. Ormai mi sento più sicura su misure intorno all’1,88-89. Ho ancora due gare con Assindustria prima di chiudere la stagione: la finale dei Societari Assoluti a Borgo Valsugana e poi quella degli Under 23. Vedremo se riuscirò a confermarmi ancora così in alto». Elena, allenata da Silvia Dalla Piana, è entrata in gara a 1,70 metri per poi oltrepassare 1,70, 1,75, 1,80 e 1,83 senza errori fino a quota 1,86, misura che ha superato al secondo tentativo. Lo stesso è accaduto a 1,89 e all’1,91 del primato, scavalcato alla seconda prova, prima di cercare di ripetersi con tre assalti più sfortunati a 1,93.Non è un record nazionale ma è comunque un primato personale degno di nota quello realizzato da un altro portacolori gialloblù, Tommaso Parolo. Di scena con la maglia della rappresentativa veneta assoluta al Creval Meeting, incontro esagonale che si è svolto a Chiuro, il lanciatore di Assindustria si è imposto nel getto del peso raggiungendo i 16.44 metri, con 16 centimetri di progresso rispetto al suo precedente miglior risultato. Parolo ha colto uno dei tre successi della squadra, alla fine quarta, alle spalle di Lombardia, Rhone Alpes e Piemonte. Il suo compagno di team Fabio Caldon, anche lui convocato per l’occasione, è invece salito sul secondo gradino nel podio nel giavellotto, dopo aver raggiunto i 61.69 metri.Tommaso, peraltro, è stato protagonista anche nei campioni veneti assoluti, di scena tra Vicenza (le gare sono però state sospese per il maltempo) e Vedelago. Ha infatti conquistato in un colpo solo il titolo regionale assoluto e juniores, scagliando la palla di ferro a 15.59 metri. Una doppietta riuscita anche al compagno di squadra Damiano Zampis tra le promesse, lanciando il giavellotto a 54.58 metri. In tutto i titoli vinti da Assindustria nell’occasione sono però sei: ai quattro già citati si aggiungono quelli della categoria promesse vinti da Maddalena Purgato nel giavellotto (44.42) e da Guido Rado nel salto in alto (1.95). Nella stessa manifestazione sono saliti sul podio anche Patrick Pandolce e Riccardo Marcato, secondo e terzo nel lungo rispettivamente con 6.82 e 6.58 metri, Alessandra Pietrogrande, terza nei 100 hs in 14”59 e Marta Cattin, terza nei 400 hs in 1’08”59. Nelle gare di contorno, terza piazza dell’allieva Camilla Cassandro nei 100 hs, in 15”42.Ruggero Pertile ha invece corso a San Giorgio delle Pertiche, nella nona edizione della Maratonina sul Graticolato Romano, manifestazione che ha richiamato al via oltre 400 iscritti. Per lui, che guiderà la formazione gialloblù nella finale dei campionati di società gareggiando nei 5.000 metri, la prova è stata «soprattutto un buon allenamento». Ha chiuso al terzo posto, dopo un’ora 6’44”.

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts