21 luglio, 2018

Il portale podistico
SALCUS sempre in movimento

SALCUS sempre in movimento

Possiamo proprio dirlo, tempi duri per gli organizzatori di manifestazioni ludico motorie in questo periodo caratterizzato dalla coda d’inverno che ha portato nelle ultime settimane, dapprima un forte calo delle temperature, e poi neve e pioggia gelata un po’ ovunque, rendendo difficoltoso sia l’approntare i percorsi ed i vari servizi da parte del personale addetto, sia facendo desistere parecchi abituali e possibili partecipanti a cui magari non va giù l’idea di sporcarsi troppo le scarpe su sterrati in cui la possibilità di trovare fango e quant’altro provocato dal maltempo è decisamente molto alta. Ecco che quindi il doverci rendere conto anche tangibilmente che nelle ultime due – tre domeniche la partecipazione a questi eventi si è assestata attorno al 60% della del loro standard abituale. Prendendo in esame questa prima domenica di marzo e le tre ludico motorie che ci hanno visti presenti come Gruppo possiamo confermare che quanto anticipato è stato il denominatore comune e sui percorsi collinari di Sarego (VI) e quelli pianeggianti di San Vito di Cerea (VR) e San Bellino (RO) i vuoti nelle zone parcheggio e nelle file dei partenti si sono notati in maniera evidente.

Peccato, perché a cominciare dalla prima, la 9^ Caminada dei Colli Berici  “La Seraticense” gli organizzatori della locale Pro Loco e del G.M. Sarego (che magari si sono pentiti di averla spostata dalla sua data storica di metà maggio ai primi di marzo) avevano preparato la marcia in modo pressoché impeccabile, con una attrezzata zona ritrovo ed arrivo, favoriti da un ambiente collinare che offre percorsi gradevoli sia all’incedere che alla vista, impreziositi quest’anno da una leggera e suggestiva coltre bianca, con punti ristoro adeguati e buona disposizione della segnaletica. La partecipazione non è stata resa nota, ma da quanto visto non dovrebbe aver superato le cinquecento/seicento presenze, quindi meno della metà di quanto ci si poteva attendere, restando invece invariato rispetto alla passata edizione il riscontro dai Gruppi, ancora ventisei quelli iscritti con SALCUS figurante al ventunesimo posto.

Anche a San Vito di Cerea, sui tre percorsi da 7,12 e 17 km, messi in piedi dagli organizzatori del locale G.P. I Vagabondi di Cerea e disegnati per lunghi tratti all’interno del Parco delle Vallette e dell’Oasi Valle del Brusà, i vuoti tra le fila dei partenti si visti bene portando la partecipazione dagli oltre mille podisti della scorsa edizione ai circa settecento di questa ultima: percorsi comunque sempre piacevoli, quelli che vanno a interessare le zone suddette, anche con queste condizioni meteo, percorsi che per la loro particolare tranquillità sono molto conosciuti anche perché vengono sfruttati durante l’anno in altre manifestazioni podistiche organizzate sul territorio, con tanto verde e tanta natura a due passi dai centri abitati. In ogni caso l’impegno da parte dei responsabili e degli addetti ai servizi non è mai venuto meno, offrendo agli intervenuti il massimo dell’ospitalità come sempre, ospitalità che è stata riconosciuta e premiata dai Gruppi iscritti, il cui numero è stato anche qui in linea con la passata edizione, cinquanta quelli premiati con la SALCUS figurata al ventinovesimo posto.

Discorso a parte và fatto per la terza manifestazione a cui il Gruppo ha partecipato, cioè la seconda edizione della “x Fermare la Duchenne” evento organizzato a San Bellino in occasione della giornale mondiale delle malattie rare, evento al cui interno erano previste sia una ludico motoria da 6, 10 e 20 km, che una ciclistica da 60 km, un percorso per MTB da 35 km sterrati, un Duathlon da 20 km di bici e 6 di corsa e per finire un percorso stradale per pattini. Circa seicento gli iscritti che hanno voluto portare la loro solidarietà in questa manifestazione benefica: a far la parte del leone (e questo può solo farci piacere) sono stati quest’anno gli iscritti alla podistica con oltre quattrocento presenze, dai podisti amatoriali della domenica ad atleti che hanno rinunciato magari a qualche loro gara pur di essere qui presenti con i colori della propria società, soprattutto in rappresentanza di alcuni noti sodalizi rodigini, far cui appunto la SALCUS con una ventina di suoi tesserati. Molto curata nell’organizzazione, malgrado il maltempo che in modo particolare ha ostacolato gli addetti alla preparazione dei percorsi il giorno precedente, questa manifestazione ha avuto il giusto appoggio da molte associazioni di volontariato e, visto il successo ottenuto e le basi messe, si auspica possa avere un seguito negli anni futuri, magari con un po’ più di fortuna dal punto di vista climatico.

E ora parliamo di domenica prossima, quando in programma andiamo a mettere una delle manifestazioni podistiche più attese e partecipate dal popolo non competitivo del territorio veronese e non solo, cioè la “CORRILLASI 2018”, 14^ edizione, organizzata a Illasi (VR) dal locale G.M. Valdillasi con percorsi collinari panoramici da 7, 12 e 18 km: quota iscrizione € 2,00 solo servizi marcia oppure € 3,50 con riconoscimento (bottiglia vino Soave + 2 confezioni pasta). Adesione per partecipare con il Gruppo entro le ore 20,00 di venerdì 9 Marzo.

In alternativa, sempre domenica,015 a Monselice (PD) 35^ “Marcia Città di Monselice” con percorsi collinari da 7, 13 e 19 km: iscrizione € 2,00 solo servizi ed anche qui chiusura iscrizioni ore 20.00 di venerdì 9 marzo.

 

Buone corse e camminate a tutti.

 

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts