02 Luglio, 2022

Il portale podistico
Le gare di Stienta e del 1 maggio viste dalla testa del gruppo

Le gare di Stienta e del 1 maggio viste dalla testa del gruppo

Stienta 25 Aprile:  La mattinata non è delle più soleggiate,infatti un cupo cielo si presenta ai podisti nella bella piazza di Stienta.In programma ci sono addirittura due gare competitive,una di 11km(che poi risulterà essere leggermente più lunga)e la classica mezzamaratona(stimata in 19km e300).I favoriti della corsa più lunga sembrano essere Rudy Magagnoli(Salcus),Alberto Felloni(Cus Ferrara)giunto secondo nell’edizione 2009 e Max Bogdanich(Corradini Rubiera)vincitore uscente! Ed infatti sono proprio loro ad imporre il ritmo,che si aggira intorno ai 3’28”-3’30″al km nonostante il percorso presenti un lungo tratto sterrato reso fangoso dalle piogge dei giorni precedenti,seguito da 3km circa di campestre.Il ritmo rimane pressochè lo stesso fin quando Magagnoli effettua un cambio di ritmo a 7km dalla fine,e riesce a scrollarsi di dosso la compagnia dei due antagonisti,procedendo con parziali di  3’11”-2’59″(corto)-3’27″(lungo)-3’19”-3’17”-3’17”-3’19”.Il duello tra i due inseguitori nel frattempo si è acceso,ma vuoi per il caldo che si è fatto sentire dopo 45-50′ dall’avvio,vuoi per il fatto che la selezione fino al 12°km è stata tutta a carico del portacolori della Corradini,l’alfiere del Cus Ferrara decide di non tentare il sorpasso nella volata finale accontentandosi del terzo posto giungendo a circa 1′ dal vincitore,che ha fermato il cronometro dopo 1h05’40”.

1 Maggio Giro delle Mura Estensi:

Una bellissima mattinata attende i podisti nell’affascinante ippodromo di Ferrara,dove stà per prendere forma una delle corse più storiche di Ferrara,il “giro delle mura”,organizzato da persone attivissime appassionate della corsa,facenti parte del gruppo podistico “pizzeria Pippo” che si impegnano in maniera più che egregia soltanto per diletto,e non è poco!Ma concentriamoci sui “big” presenti desiderosi di inserire il proprio nome nel ricco albo d’oro.Come di consueto ne pronunciamo tre,che sono Rudy Magagnoli(Salcus)già risultato ben 3 volte vincitore della competizione nel ’99-’00 e ’03,Yassine Laghbira(Salcus)forte marocchino da sempre in Italia e il veronese Isacco Piubelli(Biasin Illasi).La partenza vede atleti diversi da quelli sopra citati,ma non bisogna attendere granchè prima che escano allo scoperto,infatti dopo 1km prendono in mano le redini Laghbira e Magagnoli,con Piubelli che li insegue come un’ombra fino alla salita che porta i podisti sopra le mura,ed è in quel momento che cede metro sù metro e lascia che i 2 si involino soli sempre uno fianco all’altro procedendo ad un ritmo intorno ai 3’17”-3’18” al km(non riportiamo i passaggi perchè molto irregolari e quindi dovuti a spostamenti dei cartelli chilometrici da parte di terzi).Ma non si protrae a lungo questa situazione perchè è Laghbira a produrre un ulteriore cambio di ritmo a metà gara,cominciando a correre a 3’07”-3’08” al km(andatura non facile da sostenere sù un fondo simile)e infatti Magagnoli inizia a perdere contatto progressivamente dal giovane talento,che si tradurrà in un distacco di 35″ all’arrivo.Quindi la classifica vede Laghbira vincitore in 41’11″(il percorso viene stimato in 12km e700),al 2° posto Magagnoli in 41’45” e al 3° Piubelli in 42’45” che rimane sul podio per un soffio,dopo una clamorosa rimonta di Alberto Felloni(Cus Ferrara)giunto a 13″. Foto di Giannantonio Vallese

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts