30 Settembre, 2020

Il portale podistico
Samuele Dini miglior Europeo ma purtroppo non basta

Samuele Dini miglior Europeo ma purtroppo non basta

3000m M (batterie): Samuele Dini è davvero grande, ma dimostra anche tutta la sua inesperienza a livello internazionale. Giudizioso nella prima parte, quando il keniano Patrick Mutunga (manda in scena un primo chilometro da 2’40″59 che fa subito selezione, si incarica di condurre il gruppo che insegue i sei fuggitivi. Passaggi sul piede di 2’49”, poi 4’16” a metà gara e 5’41” al secondo chilometro: il livornese realizza a questo punto che la gamba gira e i giochi non sono ancora fatti per quanto riguarda il ripescaggio dei tempi (4+4 la formula delle due batterie). Si mette in caccia dei due atleti che nel frattempo si sono staccati dal sestetto di testa, il giapponese Uchikoshi e il saudita Al Salhi (alla fine raà proprio lui l’ultimo ammesso alla finale), ma nonostante una splendida progressione negli ultimi due giri, il gap non può essere interamente colmato. Arriva il nuovo personale, 8’23″35, oltre 3″ meglio di quanto realizzato a Noale sulla scia del gemello Lorenzo: ma il piazzamento è punitivo per l’azzurro, pur primo europeo del gruppo. E la beffa si consuma nella seconda batteria, quando, dietro il quartetto dei battistrada, la coppia formata dal giapponese Hirota e dallo zambiano Mulenga ai coalizza alla ricerca del ripescaggio: alla fine dei conti Samuele è il secondo degli esclusi e continua ad essere il miglior europeo tra

 i presenti a Lille (nessuno ammesso in finale). Bravo, ma non abbastanza.

dal sito www.fidal.it

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts