21 Giugno, 2021

Il portale podistico
Stone therapy benefici dopo lo sport

Stone therapy benefici dopo lo sport

Scritto da Massimo Santucci : La hot stone therapy, utilizza calde pietre basaltiche di origine vulcanica che vengono scaldate in acqua ad una temperatura di circa 60-65°C. Questehot-stone-therapy-massage1-327x400 pietre, hanno la caratteristica di trattenere calore e mantenere costante la temperatura, grazie alla presenza di ferro in esse contenuta. La forma e la dimensione delle pietre varia in base alla parte da massaggiare. Le pietre più spesse e tonde vengono adoperate per trattare la zona della schiena, mentre quelle più piccole e piatte su zone meno grandi come mani e piedi. Tutte le antiche civiltà, hanno riconosciuto nelle pietre e nei cristalli particolari proprietà terapeutiche. Il massaggio con le pietre, costituisce una parte delle scienze olistiche orientali, egizie e sumeriche risalenti a migliaia di anni fa. Le scoperte, hanno messo alla luce ricette scritte a base di cristalli e pietre intorno al 3.000 a.C. appartenente alla civiltà dei Sumeri. Indicazioni sull’uso di gemme e minerali sono datate intorno al 1.500 a.C. nel papiro

di Ebres. Anche le antiche popolazioni del Nord Europa, hanno tramandato il potere mistico e di guarigione delle pietre. I precursori della terapia con le pietre calde, furono gli indiani nativi d’America e l’antica popolazione cinese e indiana.

Il trattamento inizia con un massaggio fatto con le mani. Si sceglie un olio essenziale (per esempio l’estratto di geranio per la cellulite, il cipresso per problemi circolatori) da aggiungere all’olio massaggiante. In questo modo l’olio va in profondità e si associano le proprietà benefiche delle pietre con i giovamenti derivanti dal massaggio. Poi il massaggio prosegue con le pietre. I movimenti sono lenti e la pressione piacevole, dove si alternano strofinamento, sfioramento, rotazioni sul corpo, viso e cuoio capelluto. Terminato il massaggio si posizionano le pietre calde sui 7 Chakra, punti energetici e ricettivi del nostro corpo. Fortemente sconsigliato per chi ha lesioni della pelle o infezioni e problemi vascolari.

Una variante al massaggio caldo è cold stone therapy nel quale si usano pietre fredde come particolari quarzi o marmi. Questo metodo è meno rilassante ma molto rivitalizzante e utile in caso di problemi vascolari per contrastare la fragilità capillare, ne migliora l’elasticità e riduce il rischio di rottura dei piccoli vasi.

La tecnica LaStone molto voga in America, alterna l’uso di pietre calde con quelle fredde che provocando una vasodilatazione e subito dopo una vasocostrizione, riattivano la circolazione sanguigna e linfatica.

I benefici della termoterapia eseguita con le pietre laviche è particolarmente adatta a chi pratica sport perché permette un recupero muscolare più rapido, velocizzando lo smaltimento delle tossine e dell’acido lattico e migliora la circolazione sanguigna e linfatica, agendo efficacemente sulla ritenzione dei liquidi drenando i tessuti. Causa infine un effetto sedativo sul sistema nervoso e migliora la circolazione periferica.

Il massaggio con le pietre è inoltre un validissimo ausilio nell’osteoartrosi e in generale per tutte el problematiche legate all’apparato muscolo-scheletrico. Il calore può anche dare benefici a chi soffre di patologie respiratorie come bronchiti e sinusiti. Il caldo facilita i fenomeni di difesa locale, sia generale, sia antibatterica, favorendo i processi di rigenerazione cutanea.

Questo tipo di trattamento deve essere eseguito da persone competenti che abbiano frequentato un corso specifico. Attualmente è uno dei trattamenti più richiesti nelle Spa e nei centri benessere e chi lo riceve descrive una sensazione di benessere davvero profonda.

Provare per credere!

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts