24 febbraio, 2018

Il portale podistico
SALCUS dalla Montefortiana a San Salvaro

SALCUS dalla Montefortiana a San Salvaro

Altra edizione favorita dal bel tempo quella vissuta domenica mattina a Monteforte d’Alpone della “Montefortiana”, la quarantatreesima dal suo battesimo, evento podistico ludico motorio e competitivo sicuramente fra i più noti e conosciuti sia in Italia che all’estero. Chi vi ha partecipato sa che qui l’animazione la mattina della manifestazione comincia molto presto e chi arriva a Monteforte già alle sei trova tutto l’apparato organizzativo in fermento, oltre ad un notevole numero di auto che si incolonna in cerca di un posto agevole per il parcheggio, cosa che continua almeno fino alle nove, nove e mezza, con mezzi che si vedono poi parcheggiati fino a qualche chilometro di distanza dal luogo di ritrovo e partenza.  Pure le partenze cominciano presto, con gli abitudinari che prendono la strada dei percorsi ancora col buio: man mano che i minuti passano la fila dei partenti si ingrossa senza soluzione di continuità fino a diventare il classico serpentone colorato che siamo abituati a vedere anche in altre manifestazioni, ma che qui assume dei connotati impressionanti. Sempre tre, gli stessi che nelle ultime edizioni, i percorsi riservati ai partecipanti alla ludico motoria, percorsi da km 9, 14 e 20 sui quali si sono andati a riversare quelli che alla fine sono stati   valutati circa ventimila, dagli abituali frequentatori delle marce domenicali ai tantissimi che arrivano qui e partecipano solo a questa manifestazione, unica per loro durante l’anno, attratti col e dal passaparola a vivere questa esperienza ed a lasciarsi trascinare dalla massa su e giù fra queste dolci alture votate alle coltivazioni della vite e dell’ulivo. Sempre suggestivo il passaggio sotto le mura ed attorno al castello di Soave, località ormai a pochi chilometri dal traguardo finale, prima delle ultime salite che aprono poi la strada alla discesa finale verso Monteforte. Grande dimostrazione ancora una volta di collaudata organizzazione con centinaia di volontari addetti ai servizi, fra messa in sicurezza dei percorsi, punti ristoro, ed in particolare al grande ristoro finale predisposto per soddisfare la marea di arrivati nell’ arco di tutto lo svolgimento la manifestazione. Molto nutrita anche la partecipazione alle varie gare competitive riservate ai runners più allenati ed in regola con i controlli medici, dalla “Maratonina Falconeri “ all’ “Ecorun Collis” di 26 km ed all’ “Ecomaratona Clivus” di 44 km, competizioni che nel contesto dell’evento attraggono un numero sempre considerevole di atleti. Come appare naturale, di pari passo con l’esorbitante numero di presenze singole, anche per i Gruppi podistici andiamo a parlare di numeri inavvicinabili per la media delle manifestazioni podistiche in genere: ben centosettantatre quest’anno con SALCUS, qui iscritta con una quarantina di propri tesserati, che si è  vista scrivere sui tabelloni della classifica in sessantaquattresima posizione.

SALCUS presente anche a San Salvaro di Urbana, località dove il G.P. Marega ha organizzato, spostandola quest’anno da Bevilacqua, la 6^ Caminada di Sant’ Antonio Abate: anche qui buon numero di partecipanti, attorno ai milleottocento, in ulteriore aumento rispetto alle passate edizioni, numero che ha messo sotto pressione gli addetti ai punti ristoro sui percorsi da 7, 11 e 18 Km e soprattutto quello finale, come al solito molto rifornito come risaputo da chi preferisce spostarsi in questo lembo di tranquilla pianura piuttosto che avventurarsi nel “caos” provocato dai ventimila di Monteforte. Qui la SALCUS nella classifica delle premiazioni  si è vista inserita in dodicesima posizione sui cinquanta Gruppi presenti.

IMG-20180121-WA0013Prossimo fine settimana, ultimo per questo gennaio 2018, con due appuntamenti: sabato 27 a Casaleone e domenica 28 a Montorio, ambedue nel veronese.

A Casaleone partenze dalle ore 14,30 per la 7^ Marcia del Radicchio con percorsi da 5 e 10 km: iscrizione € 1,50 solo servizi ed adesione al Gruppo entro mezzogiorno di venerdì 26.

A Montorio domenica mattina 42^ “Cavalcata della Val Squaranto”  con percorsi ondulati misto collinari da 5, 9 e 17 km: iscrizione € 1,50 servizi oppure € 3,00 con riconoscimento; adesioni entro mezzogiorno di sabato.

 

Buone corse e camminate a tutti.

 

 

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts