11 dicembre, 2018

Il portale podistico
SALCUS in movimento nei giorni del Ferragosto

SALCUS in movimento nei giorni del Ferragosto

Una settimana di Ferragosto durante la quale anche quest’anno non sono venute a mancare, per coloro che non sono al mare o in montagna, le proposte per partecipare a ludico motorie, proposte che abbiamo fatto girare volentieri all’interno del Gruppo ed a cominciare da domenica 12 ad Albaredo d’Adige per continuare con martedì pomeriggio a Porto San Pancrazio (VR) e mercoledì mattina ad Engazzà di Salizzole (VR) i colori SALCUS sono stati ovunque presenti.

Domenica ad Albaredo d’Adige la 38^ “Caminada dei Tre Archi” che sui suoi tradizionali tre percorsi da 7, 11 e 19 km ha visto prendere il via attorno ai duemila podisti, numeri che vanno a consolidare quanto riscontrato nelle ultime edizioni, con ragionevole soddisfazione da parte degli  organizzatori del G.P AVIS Albaredo d’ Adige. Mattinata con il caldo dell’ultimo periodo mitigato da una leggera ma continua brezza che ha aiutato i partecipanti nel loro incedere facendoli almeno respirare e sudare nella norma del periodo, apprezzando in modo particolare, perlomeno coloro che hanno scelto i percorsi più lunghi, anche quest’anno quanto trovato presso il ristoro nella frazione di Presina, cioè le apprezzate torte casalinghe preparate per l’ occasione dagli abitanti della piccola frazione e distribuite dagli stessi al passaggio dei partecipanti accompagnate, oltre che dalle classiche bevande,  anche da un buon bicchiere di vino (per chi gradiva). Scontata l’attenzione da parte dello staff organizzativo nel mettere in sicurezza tutti gli attraversamenti ed i punti critici lungo i percorsi, nonché la disposizione della segnaletica, anche al ristoro finale si è ripetuta la distribuzione di importanti quantità di buona e fresca anguria, che gli addetti hanno continuato ad affettare in dosi massicce per tutta la durata della manifestazione sotto la piacevole ombra delle piante all’interno del Parco Comunale, abituale location della Marcia dove alle 10,30 c’è stata la premiazione dei Gruppi: quelli inseriti sul tabellone della classifica sono stati in questa edizione cinquantasei, in aumento rispetto all’ultima edizione, con la SALCUS che si è vista premiare in settima posizione.

Martedì pomeriggio alla 19^ edizione del “Memorial Franco Morandi”  di Porto San Pancrazio, periferia sud-est della città Scaligera, manifestazione organizzata dal Comitato Territoriale FIASP di Verona: forse a causa delle incerte condizioni meteo (o meglio delle incerte previsioni, perché il tempo è stato invece tutto sommato magnanimo) sono stati solamente circa trecento i podisti che si sono presentati al via su quello che quest’anno era l’unico percorso messo loro a disposizione, un percorso da 8 km ricavato sui sentieri all’interno di quel polmone verde che è rappresentato dal Parco dell’Adige, territorio a ridosso della città ma che al tempo stesso fa sentire completamente isolati dalla stessa. Ad un paio di km dall’arrivo c’è stato anche quest’anno il passaggio all’interno del “Lazzaretto di Verona”, complesso monumentale che un po’ alla volta il FAI sta riqualificando in modo da poterne fare un centro di interesse pubblico. Percorso alla fine che è stato molto apprezzato ed ha ricevuto commenti molto positivi da parte dei partecipanti e che quindi si auspica venga riproposto anche in futuro. Appena una decina i Gruppi rappresentati (quest’anno proprio un record negativo) con la SALCUS premiata in ottava posizione: considerandola una manifestazione integrativa all’interno della locale festa rionale possiamo in ogni caso dire che il suo scopo lo raggiunge sempre, cioè quello di portare a fine evento un certo numero di persone a soffermarsi presso il locale stand gastronomico per gustare piatti tradizionali della Festa e noi non ci siamo di certo tirati indietro.

E per finire il trittico ecco che mercoledì mattina, giorno di Ferragosto, ad Engazzà di Salizzole è stata organizzata la 1^ Straengazzà, ludico motoria su percorsi da 6 e 12 km pianeggianti fra le risaie e le piantagioni di tabacco del territorio che dalla bassa veronese porta verso il mantovano: circa cinquecento i partecipanti a questa new entry del podismo amatoriale che alla fine hanno dimostrato di aver apprezzato l’iniziativa e soprattutto la porzione di risotto ricevuta all’arrivo, risotto che fra l’altro è il piatto specialità del ristorante presso il quale era fissato il raduno con partenza e arrivo. Anche in questa occasione pochi i Gruppi ad essere rappresentati, tredici in totale, con SALCUS posizionata a metà classifica: evento comunque da riproporre perché con sicuramente le premesse per avere in futuro un seguito maggiore.

E ora parliamo di domenica prossima, 19 Agosto, quando saremo a Bolca di Vestenanova (VR) dove i Gruppi aderenti al Comitato FIASP di Verona (fra i quali il nostro) organizzano la “Su e Giù tra Fossili e Basalti Colonnari”, 21^ edizione con percorsi collinari da 7 – 12 e 18 km all’ interno dell’ incantevole paesaggio del Parco Regionale della Lessinia, in una zona paleontologica unica al mondo. Contributo organizzativo € 4,00 con caciotta di formaggio locale oppure € 2,00 solo servizi marcia: iscrizione al gruppo entro le ore 12,00 di sabato 18.

A fine manifestazione, come ormai è tradizione, per gli iscritti ai Gruppi c’è la possibilità di aderire al pranzo loro riservato al prezzo convenzionale di € 20,00 presso il locale “Ristorante Zoccante”: dovendo prenotare un po’ per tempo chi avesse piacere di passare ancora qualche ora assieme a noi (e speriamo siate numerosi) ce ne dia conferma entro giovedì 16 agosto, grazie.

Buone camminate e corse a tutti.

 

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts