22 ottobre, 2018

Il portale podistico
SALCUS dal Castello di Soave alle piazze di Padova

SALCUS dal Castello di Soave alle piazze di Padova

Ennesimo lungo fine settimana ricco di appuntamenti ludico motori quello appena trascorso, cominciato venerdì pomeriggio 31 agosto con la “Enonotturna” di Soave, passando per “Corri alle Torri” di Salizzole e finito domenica sera con la “Non Solo Sport Race” di Padova.

Venerdì pomeriggio/sera a Soave, undicesima edizione della “Enonotturna” (ludico motoria e competitiva ) sull’anello di circa 3 km attorno al famoso castello, percorso ripetibile a discrezione del partecipante, ad iniziare, per quanto riguardava la prima, dalle ore diciotto e trenta. Quest’anno protagonista è stata la pioggia, non abbondante come in altre zone, ma fastidiosa, che ha tenuto lontano un buon numero di partecipanti rispetto alle ultime edizioni e che ha costretto i più fra quelli presenti ad aprire l’ombrello (almeno per quanto riguarda i camminatori) e, come spesso succede in queste condizioni, ha messo in difficoltà l’organizzazione facendo venir meno qualche servizio di fondamentale importanza come la presenza di personale addetto alla messa in sicurezza di alcuni attraversamenti piuttosto pericolosi per l’incolumità dei partecipanti. Comunque sempre bello il paesaggio con i panorami che si aprivano dopo aver svoltato ad ogni cambio di direzione, e qui la pioggia li rendeva forse ancora più suggestivi. Ancora meno gradita la pioggia per quanti si erano iscritti alla competitiva che partiva alle venti e trenta precise: anche in questo caso più di qualcuno ha pensato bene di rinunciare e di fare da spettatore a quelli più impavidi che non hanno rinunciato a misurarsi sui tre giri, quindi circa nove chilometri, del scivoloso percorso. Alla fine tradizionale pasta party predisposto dagli addetti del Gruppo Valdalpone con abbondante elargizione di apprezzati spaghetti per tutti. Per quanto riguarda la premiazione dei Gruppi (con classifica riservata ai soli Gruppi iscritti alla ludico motoria) sull’apposito tabellone ne sono comparsi ventitre la SALCUS figurata in settima posizione.

Domenica invece, contrariamente a quanto poteva andare viste le previsioni, le due manifestazioni che avevamo messo in programma per la giornata sono state salvaguardate dalla pioggia e si sono potute svolgere nel migliore dei modi. Al mattino presenti quindi a Salizzole per partecipare alla “Corri alle Torri”, undicesima edizione di una ludico motoria che negli anni si è ritagliata il suo spazio e si è confermata nell’obiettivo di devolvere il ricavato in beneficenza. Ottimamente organizzata dal locale Circolo Noi San Martino su percorsi da 2, 5, 10 e 16 km, leggermente modificati all’ultimo causa la pioggia caduta nei giorni precedenti che aveva allentato tratti di sterrato, la manifestazione ha avuto un calo di iscritti rispetto al suo standard abituale, da imputare perlopiù alla mancata presenza di molti singoli locali forse preoccupati appunto dalle avverse previsioni, calo che le voci raccolte alla fine portava a dire che la partecipazione si sia assestata attorno alle milleduecento unità. Da sottolineare comunque che il percorso da 2 km era stato predisposto anche quest’anno per partecipanti Diversamente Abili che non hanno fatto mancare la loro presenza assieme ai loro accompagnatori e che sono stati alla fine tutti  individualmente chiamati e premiati. I percorsi medio e lungo, anche se modificati, hanno invece portato i podisti fra i campi coltivati soprattutto a riso e tabacco, produzioni che identificano e questo territorio della provincia veronese. D pari passo con il calo delle presenze singole anche la lista dei Gruppi quest’anno si è purtroppo accorciata, passando dai quarantaquattro dell’ultima edizione ai trentasette di quest’anno: fra questi SALCUS si è potuta leggere in dodicesima posizione.  20180902_184216

Nel tardo pomeriggio, con condizioni meteo ancora ottimali, presenti infine in Prato della Calle a Padova alla “Non Solo Sport Race”, nona edizione di un evento podistico organizzato a scopo benefico ed il cui ricavato va totalmente distribuito fra la Fondazione Telethon e l’Associazione L’ISOLA che c’è a sostegno dell’hospice pediatrico di Padova – casa del bambino. Manifestazione ripresa dopo due anni di stop causa divergenze con la vecchia amministrazione comunale (almeno questo sembra di aver letto a suo tempo sui giornali), quindi quasi un’edizione zero, che ha visto ai nastri di partenza alle 19.00 esatte circa duemiladuecento partecipanti, tutti con indosso la maglietta realizzata per l’evento, a formare un emozionante serpentone colorato blu royal che, lasciato l’anello della grande piazza dopo averne percorso un giro completo, si è snodato  per vie e piazzette del centro storico dove pian piano la luce solare andava spegnendosi per lasciare il posto alle luci dei lampioni. Arrivo ancora in Prato della Valle quando ormai il buio aveva preso il sopravvento ed ancora più coinvolgente a questo punto lo spettacolo musicale con le sue luci mai interrotto durante tutta la serata. Auspicabile, ma certamente sarà così, che già dalla prossima edizione si ritornino a vedere quelle seimila presenze a cui si era abituati prima dello stop, perché l’evento lo merita sia per lo sforzo organizzativo profuso che per lo scopo che si prefigge.

Il prossimo fine settimana ludico motorio sarà per noi concentrato domenica mattina 9 settembre su due manifestazioni entrambe ormai ultra quarantennali:

  • a Bovolone (VR) la 41^ “Marcia delle Valli Grandi Veronesi” organizzata dal G.M.P. Gli Sbandati su percorsi da 5, 9, 14 e 18 km pianeggianti: adesione al Gruppo entro le ore 12.00 di sabato.
  • Ad Arzignano (VI) la 46^ “Marcia del Villaggio”, organizzata dal Locale G.P. Monte Ortigara su percorsi da km 6, 12 e 22 collinari: qui l’adesione al Gruppo va data entro venerdì sera.

Buone corse e camminate a tutti.

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts