11 dicembre, 2018

Il portale podistico
Nella foschia di Palesella

Nella foschia di Palesella

Una domenica mattina in cui ci si è resi conto di essere ormai già entrati nell’inverno meteorologico, con lo zero toccato attorno alle sette e trenta ed appena i due gradi manifestatisi fino ad oltre le undici, che di per se stessi non sarebbero niente di eccezionale, ma in considerazione forse di un autunno che ci aveva accompagnato fino ad ora con temperature tutto sommato gradevoli, si sono fatti sentire nel fisico almeno finchè col movimento dato dalla corsa e dalla camminata questo non ha cominciato riscaldarsi dal di dentro. A Palesella di Cerea (VR), nostra meta programmata come ludico motoria di questa prima domenica di dicembre ci ricordiamo anche di temperature più basse di queste, ma il disagio che si avverte si sa che è sempre quello che si vive al momento. A parte tutto questo preambolo, malgrado tutto la 22^ edizione della  “Marcia Dei Tri Capitei”, organizzata appunto a Palesella di Cerea dalla locale Associazione Quartiere Palesella ha avuto un grosso riscontro partecipativo e tutti gli spazi adibiti a parcheggio sono stati ben presto esauriti obbligando poi molti arrivati sul posto già dalle sette e trenta a trovare parcheggi di fortuna lungo le strade circostanti il luogo di ritrovo e di partenza: alla fine si calcola che sui tre percorsi della Marcia, percorsi da 6, 11 e 19 km, siano andati a prendere il via attorno ai millecinquecento podisti, con un incremento di circa duecento unità rispetto all’ultima edizione. Percorsi che, a parte qualche breve tratto, si sono snodati sulle strade di campagna ma asfaltate che girano attorno alla frazione di Cerea, dotati di opportuna segnaletica ma forse leggermente carenti dal punto dei punti ristoro, non perché non ce ne fossero in numero adeguato, ma perché un po’ sottodimensionati sia come spazi loro riservati che in qualche caso come quantità di bevanda calda (tè) messa a disposizione, in rapporto al numero di persone che transitavano. Per quanto riguarda il ristoro finale invece, un consiglio che si potrebbe dare all’organizzazione è quello di allargarlo aggiungendo magari qualche tavolo in più; niente da obiettare in questo caso per quanto veniva offerto agli arrivati, anche troppo si potrebbe dire, ma lo spazio riservatogli anche in questo caso era angusto, non permettendo un approccio rapido al bere qualcosa di caldo di quanti arrivavano, bloccati da una vero e proprio muro di persone in attesa: peccato perché la location in se stessa sarebbe valida e spaziosa . A parte questi piccoli nei (se così vogliamo definirli) alla fine tutto è filato liscio ed alle dieci e trenta si è proceduto al classico rito delle premiazioni dei Gruppi: di iscritti sul tabellone quest’anno erano quaranta, in lieve aumento rispetto agli standard della Marcia, con SALCUS presente in dodicesima posizione.

Per il prossimo fine settimana c’è solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le ludico motorie proposte dai vari calendari territoriali, fra queste noi andiamo a proporre una pianeggiante e due collinari e più precisamente:

Sabato 8 Dicembre saremo:

– alla 15^ “Caminada Dell’Immacolata” di Lendinara (RO) con percorsi pianeggianti di 6, 14 e 19 Km – contributo partecipazione unico € 1,50 (€ 2,00 per i non tesserati FIASP)

– alla 39^ “Ultimo Passo d’Autunno” di Orgiano (VI) con percorsi collinari di 3, 5, 15 e 30 km + maratona di 42 km – contributo partecipazione € 2,00 (€ 4,00 per la maratona) e sempre +0,50 per i non tesserati.

Per entrambe adesione al Gruppo entro le ore 18 di venerdì 7 dicembre.

 Domenica 9 Dicembre poi Gruppo unito alla 23^ “Marcia Arquà Petrarca” di Arquà Petrarca (PD) con percorsi collinari di 7, 13 e 19 km – anche qui contributo partecipazione unico € 2,00 solo servizi con adesioni entro la serata di venerdì 7.

Buone corse e camminate a tutti.

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts