29 Febbraio, 2020

Il portale podistico
Paolo Ferrari ci racconta la sua Ferrara Marathon

Paolo Ferrari ci racconta la sua Ferrara Marathon

1625556_10202566307671635_1506764098_nAnche questa e fatta , con un buon risultato , che migliora il mio tempo in maratona , ma ancora una volta non come mi aspettavo …. La giornata si presenta molto umida , la temperatura e ottima per correre , anche se l’elevata percentuale… di umidità contribuisce a far percepire un po’ di freddo , dopo un po’ di riscaldamento , alle 9:20 mi reco sulla linea di partenza , poi mi guardo intorno e vedo un viso conosciuto , ma è Gianni Morandi , così gli chiedo di poter fare una foto insieme , lui gentilissimo si presta ad una simpatica posa e poi partiamo …. Mi sento bene e tengo una media leggermente migliore di quanto ho previsto , perché penso di poter avere l’occasione per fare una prestazione leggermente migliore di quella per cui mi sono preparato anche perché ho l’assistenza di Roberta , che mi segue pazientemente in bici Passano
i km e dopo aver bevuto al km 10 accuso dolore allo stomaco , forse è stata l’acqua un po’ troppo fredda e spero che possa passare , purtroppo aumenta e al km 15 bevo poco per cercare di non aggravare il problema , ma purtroppo aumenta , tanto che sono deciso a trovare un posto per “liberarmi” e poter correre meglio …. Penso proprio che oggi il signore mi abbia pensato , perché poco più avanti ,al km 16/17 vedo un bagno da campo ( l’unico su tutto il percorso) installato dall’organizzazione , così lo utilizzo a mo’ di pit stop in stile formula 1 e riparto. Ora sto meglio e provo subito a recuperare il tempo perso facendo alcuni km a ritmo più sostenuto per andare a riprendere il gruppetto con cui correvo , passo a metà gara a 1:41 , leggermente in anticipo rispetto a quanto previsto. Più avanti si passa sull,argine del Po , c’è vento abbastanza sostenuto e con altri facciamo a turno a “tirare” per contribuire a sorpassare questa difficoltà. Dopo il km 30 circa arriviamo a Pontelagoscuro ,il mio paese, dove incontro persone conosciute , più avanti mi fanno una sorpresa anche i miei genitori che insieme ai suoceri sono sul percorso ad aspettarmi , tutte cose che mi danno tanta carica al momento giusto ,a partire da barco mi segue anche Matteo in mountain bike , di meglio non potevo chiedere. Purtroppo però a partire dal km 36 circa le energie precipitano in un attimo , la testa e un po’ in confusione e il passo diventa pesante sono costretto a fermarmi 10 secondi per rifiatare , riparto , ma sono molto in crisi e i tempi precipitano , poi , ala. Rotonda di via baccheli c’è un’amica che mi aspetta , pronta a correre , mi si affianca e mi sprona a correre gli ultimi 4 km senza mollare ulteriormente , anche lei e di grande aiuto , ora al mio seguito ho Roberta , Matteo e Giulia , (la figlia dell’amica) che mi seguono in bici e Alessandra che corre con me …. Neanche un top runner e così seguito !!! Sono molto contento l’affetto e la partecipazione di chi mi aiuta e impagabile e mi permette di “raschiare il fondo ” per tagliare il traguardo. Il risultato e di 3:27:43 ( 189 posto assoluto e 37 posto della categoria 45 anni) , è anche il mio miglior tempo in maratona , sono soddisfatto , ma non è il 3:24:00 per cui mi ero preparato. I problemi di stomaco , il ” pit stop ” e i recuperi sicuramente mi hanno sottratto preziose energie che mi sono mancate nel finale , ma certo non posso pensare che alla prossima maratona non vi siano altri eventuali fattori che possono influenzare la mia prestazione , d’altronde lo stesso termine maratona viene usato nel gergo comune per identificare cose molto impegnative , devo pertanto temprare meglio il mio fisico perché sia in grado di sopportare meglio imprevisti e avversità , oltre a continuare a fare esperienza in maratona (questa era la mia quarta) che io considero la più bella competizione podistica , e si utilizzano cuore gambe e testa nella stessa misura. Non dimentico chi mi ha pazientemente seguito , assistito e spronato , senza di loro forse oggi non c’è l’avrei fatta. GRAZIE

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts