26 Gennaio, 2020

Il portale podistico
Massimo Tocchio al 32° Gran Premio Liberazione

Massimo Tocchio al 32° Gran Premio Liberazione

P1120485Due record tengono banco nel 32° “Gp Liberazione”, scelto ieri, in una mattinata dal clima favorevole, da 1.600 concorrenti. Il primo è numerico, perché si sono presentati al via della mezza maratona ben 414 agonisti, l’altro è cronometrico, grazie alla marchigiana Laura Giordano che col suo 1.19’08” diventa la donna più veloce di sempre, con una prova di regolarità mostruosa (18’48” ai 5.000, 37’26” ai 10.000). Anche tra gli uomini c’era odore di primato e la sfida marocchina tra i due Hicham, El Barouki e Boufars, si è incarnata già dai primi. Stranamente però i 2 hanno fatto corsa a sé, distanziati di un centinaio di metri, mentre viaggiando in accordo fino alle ultime fasi avrebbero risparmiato energie

fisiche e nervose. El Barouki si è incaricato di fare il metronomo e l’altro sperava in un cedimento visti i ritmi forsennati nella prima parte: 15’50” al 5° km; 30’05” al 10°; 45’30” al 15°; 51’48” al 17°. Nei successivi 3 km c’è stato un leggero cedimento, si fa per dire, nell’andatura, che ha portato El Barouki, vincitore della Maratona del Lamone nel 2012 ed in preparazione di quella di Amburgo, a finire in 1.04’36”, a soli 23” dal record di Nyombi, con Boufars addirittura in rimonta, staccato di 17”. Sono i tempi più veloci nelle 21 km romagnole sin qui corse nel 2014 e per darne l’idea della valenza basti pensare che due campioni del calibro di El Barhoumi e Benhamdane hanno chiuso accusando 4’54” e 4’55” ed a chiudere il pokerissimo magrebino ancora Karim (a 6’16”). Al cospetto di tanta qualità prendono valore anche i “personali” siglati dai nostri Del Priore (1.11’29”) e Lucchese (1.11’43”), primi italiani, davanti persino a Tocchio (1.11’56”). Nella categoria over 40 dietro a Karim si collocano Errami e Monteruccioli, distanziati di 1’21” e 2’33”. Tra gli over 50 tripletta per l’Atl. Avis Castel S.Pietro ad opera di Valeri, che in 1.15’34” ha preceduto Moroni e Baroni di appena 16” e 33”, mentre gli over 60 sono stati messi in fila da Crescentini (1.23’34”). Tra le donne ancora un argento per la slovena Fortin (1.24’31”), davanti a Fausta Borghini (1.27’17”), Bianchini (1.30’29”, prima over 45) e Chubak (1.30’36”).

dal sito www.corriromagna.it

About The Author

Il Portale podistico www.salcus.it nasce con l’intento di diffondere le classifiche e le news podistiche sul web. Run is Life. GP Salcus

Related posts