17 Novembre, 2019

Il portale podistico
"I DOLCI : una sana abitudine per il risveglio"

"I DOLCI : una sana abitudine per il risveglio"

Il sapore dolce è legato ad una serie di sostanze sia naturali che artificiali.

Quelle naturali appartengono per lo più alla categoria dei carboidrati semplici o zuccheri. Quelle artificiali invece a molecole di diversa natura chimica.

Un eccesso di consumo di zuccheri in una dieta squlibrata può favorire l’insorgere di malattie come il diabete e l’obesità. Lo zucchero presente nei dolci è generalmente saccarosio (disaccaride costituito da glucosio e fruttosio) , un buon carburante per le cellule del muscolo e del cervello.

Tra i dolci vi sono quelli più grassi ed energetici come la cioccolata, torroni, dolci industriali, alcuni dolci casalinghi. Da evitare il più possibile sono sicuramente quelli imbevuti nell’alcool (come la zuppa inglese), mascarpone, zabaione, dolci industriali (ricchi di addensanti e coloranti).

E’ preferibile mangiare dolci a colazione in modo tale da immagazzinare più zuccheri possibili nelle prime ore, i quali ci aiuteranno ad affrontare lo “stress” giornalireo e verranno poi smaltiti durante il corso della giornata.

Il dolce “amico” per tutti gli atleti è il MIELE : alto contenuto in fruttosio (monosaccaride), acqua, maltosio e saccarosio e piccolissime quantità di proteine, vitamine e sali minerali; fortifica i muscoli , aumenta la resistenza e favorisce il recupero. E’ facilmente assimilabile dal nostro organismo in quanto è un alimento predigerito dalle api che lo arricchiscono di enzimi importanti per l’assimilazione.

Non solo il miele possiede buone proprietà alimentari, anche la tipica crostata casalinga con marmellata (non industriale) è di aiuto per il nostro fisico. Contiene una giusta quantità di zuccheri (fruttosio e saccarosio), non è ipercalorica ed è molto assimilabile, rappresenta un alimento ideale per la colazione.

L’alto contenuto glucidico e potere calorico di alcuni dolci NON deve impedirne la completa astinenza perchè tutti noi abbiamo bisogno delle sostanze in essi contenute, ovviamente ponendo attenzione alle quantità.

NB: per quanto riguarda i dolci industriali controllare sull’etichetta l’eventuale presenza di coloranti, addensanti, emulsionanti (alcuni possono essere nocivi come vedremo più avanti).

Dolci saluti!!

non perdete il prossimo articolo su : “QUANDO SI HA SETE…”

About The Author

Related posts

2 Comments

  1. Samu

    Grazie, spero di aver dato buoni consigli con le mie modeste conoscenze anche se ne saprai più di me in materia.

Comments are closed.